SUPERAUTO

“Per il futuro le sfide potrebbero essere ancora più entusiasmanti: i droni saranno il futuro della mobilità e perché no, magari tra qualche decina d’anni i dealer sfrutteranno nuovamente i loro piazzali per nuove forme di mobilità con aree dedicate al “decollo e atterraggio droni per il trasporto di persone.”

1 Come vedete il futuro della distribuzione automobilistica con l’introduzione delle Agenzie? Come pensate di adattarvi ai cambiamenti del mercato e quali iniziative state mettendo in campo per rimanere competitivi?

Decisamente un cambiamento importante, che si aggiunge ad una evoluzione (non rivoluzione per la famiglia Ceccato con le figlie Sara e Giulia) della mobilità, con l’avvento appunto della mobilità elettrica.
Apparentemente la tempesta perfetta se affrontata nella maniera non corretta.
Necessaria quindi strategia e pianificazione a più livelli.
Abbiamo molta fiducia nei Brand che rappresentiamo: Volkswagen e Skoda e nel Team della Superauto S.p.A. e siamo certi che il ruolo del dealer sarà ancora strategico.
Servizio di assistenza, Valutazioni e Vendita vetture usate, Prove Prodotto e Servizio alle Aziende del territorio (Fleet Center) saranno le aree da potenziare per continuare a fare la differenza.
La specializzazione sarà la vera chiave di volta per essere centrali nei confronti del Cliente.
Scontato parlare di Soddisfazione ed esperienze eslcusive di acquisto, parte integrante del nostro DNA.

2 Usato e servizi diventeranno sempre più importanti per la marginalità del nuovo. Quali sono le vostre strategie per sfruttare al meglio questa opportunità di mercato?

Chi nel tempo si è strutturato e specializzato ha ottenuto importanti vantaggi organizzativi e di bilancio.
Per il futuro sarà importante intercettare le vendite di vetture usate tra Privati.
E’ oggi una fetta di business molto importante che potrà generare nuovi profitti per le Aziende.
C’è quindi da lavorare sugli elementi che inducono i privati a non rivolgersi a noi dealer.
Il successo transiterà dal servizio, dalla fiducia, dall’efficienza che il dealer saprà offrire al Cliente per assicurarsi un approvvigionamento sano di vetture usate che vengono oggi scambiate tra privati.

3 Il Concessionario Auto diventerà presto anche un Consulente di Mobilità, ampliando l’offerta di servizi e prodotti. Come pensate di evolvere il vostro ruolo e di fornire ai vostri clienti una gamma più ampia di servizi legati alla mobilità?

Da almeno un anno, le Aziende più lungimiranti hanno compreso come il ruolo del concessionario possa essere ampliato come fornitore di servizi di mobilità.
Noi per esempio abbiamo creduto e dato ascolto a queste nuove esigenze già la scorsa estate, dando vita ad un nostro brand “CITY MOBILITY” che punta alla micro-mobilità sostenibile.
E-bike e monopattini elettrici possono essere affiancati all’offerta di autovetture.
C’è sensibilità nei Clienti soprattutto nelle aree urbane.
Il nostro progetto di mobilità elettrica prevede di inserire all’interno del brand CITY MOBILITY tutto quello che è innovativo e attinente alla mobilità elettrica.
Per il futuro le sfide potrebbero essere ancora più entusiasmanti: i droni saranno il futuro della mobilità, e perché no, magari tra qualche decina d’anni i dealer sfrutteranno nuovamente i loro piazzali per nuove forme di mobilità con aree dedicate al “decollo e atterraggio droni per il trasporto di persone”.

4 La “rivoluzione elettrica” sta arrivando in Italia con un po’ di ritardo rispetto ad altre nazioni. Vedete questa situazione come un’opportunità per vendere meglio i prodotti tradizionali o come un ostacolo per l’evoluzione del mercato?

Ci sono impatti significativi di natura politica e produttiva che influenzano il mercato dell’elettrico.
Impatti di cui i dealer non hanno modo di influenzare.
Il ruolo di chi fa impresa in questo settore e in questo particolare momento, non può che essere di studio e strategia nell’attesa dello sviluppo.
L’opportunità è di avere il tempo per strutturarsi e studiare bene!
E’ necessaria anche molta fiducia nei brand che si rappresenta.
Chi però ha già le idee chiare e investe nel futuro prossimo avrà l’opportunità da subito di acquisire un vantaggio competitivo.
E’ quello che la nostra Azienda ha fatto dando vita al primo City Store Volkswagen d’Italia, uno store innovativo e a forte respiro di mobilità elettrica.

5 Molti Top Dealers stanno ampliando l’offerta rappresentando nuovi marchi automobilistici. Come pensate di gestire la vostra offerta per ampliarla e rimanere ai vertici?

E’ molto importante scegliere bene i propri partner commerciali.
I Brand determinano il successo delle aziende se unite alla capacità di fare impresa.
Dal mio punto di vista la capacità di fare impresa non basta se il partner commerciale (nuovi brand) non è affidabile.
Nei prossimi mesi le opportunità per ampliare l’offerta sul territorio non mancheranno.
Sarà fondamentale scegliere bene.

6 Con il boom di Internet e dei Social, molte Case automobilistiche pensavano che le Concessionarie potessero essere fortemente ridimensionate e bypassate dalle vendite online con consegna a domicilio. Invece, il ruolo del Dealer è diventato ancora più importante. Quali strategie avete messo in atto per utilizzare al meglio gli strumenti digitali senza perdere la vostra identità di Concessionario?

Ritengo che sia davvero indispensabile pensare al Cliente per rispondere a questa domanda.
Il mercato è di tutti, ci saranno Clienti che non vedranno l’ora di ricevere la vettura nuova a domicilio (ma non è più una novità).
Così come ci saranno Clienti che non vedranno l’ora di recarsi nelle nostre sedi per sollevare il telo sotto cui giace la vettura e scoprire la loro nuova auto!
E su questae esigenze vogliamo costruire il nostro vantaggio competitivo volto a soddisfare il Cliente.
Non dimentichiamo che l’auto è il bene più importante (come valore economico) dopo la casa e merita la giusta gratificazione.
Sia per coloro la acquisteranno che per coloro i quali la noleggeranno (poco cambia) perché la mission della nostra organizzazione deve rimanere il “dare emozione”.
Nel nostro CITY STORE VOLKSWAGEN di Padova abbiamo implementato un ‘area WOW EFFECT davvero unica e esclusiva: riteniamo infatti che “giocare” con il Cliente e farlo sentire davvero speciale sia la migliore scelta per assicurarci la sua fedeltà, anche interagendo tra i nostri social aziendali e quelli dei Clienti.
Infine, siamo un’Azienda fatta di persone e siamo certi che le relazioni siano fondamentali per ognuno di noi e faranno sempre la differenza, come sempre ci incoraggiano a fare le sorelle Sara e Giulia Ceccato, titolari di Superauto.

INTERVISTA:
Giulio Stivanello
Direttore Generale Superauto

VIA CARLO GOLDONI, 12
35131 PADOVA (PD)
WWW.SUPERAUTOSPA.IT

SEDI:

5 SEDI IN PROVINCIA DI PADOVA